COME INTERVENIAMO

Acquistando direttamente tutti i beni (arredi, materiale scolastico, ludico o altro ancora) che ci vengano richiesti da enti pubblici o strutture private, per rendere più sopportabili le sofferenze dei piccoli ricoverati.

PER I PICCOLI RICOVERATI

Gli ospedali, si sa, danno la precedenza alla cura delle patologie, rispetto all’offrire un ambiente accogliente ed a misura di bambino.
La Fondazione Ste.La collabora con le strutture sanitarie per integrare la loro accoglienza con ulteriore materiale a beneficio dei bambini malati.

PER I PARENTI

Cosa c’è di più importante per un bambino, in particolare in una situazione di stress, se non avere vicino un genitore?
Ma, molto spesso, le strutture ospedaliere non consentono ai genitori di rimanere accanto ai loro bambini.

PER LA SOCIALIZZAZIONE

Socializzare è vivere.
Lo è per ognuno di noi ed in particolare per i bambini.

LA FONDAZIONE

La Fondazione Ste.La è una Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale – ONLUS che nasce per rendere più sopportabili le sofferenze dei bambini malati.
La Fondazione è stata inizialmente dotata dai fondatori di un patrimonio di un milione di euro per far fronte ai propri obiettivi.

DONAZIONI

Fondazione Ste.La opera con successo nell’alleviare i traumi, gli stress, i disagi dei bambini ospedalizzati. Questo lavoro dipende anche dalla generosità di chi vuole supportarci.

5XMILLE AI NOSTRI PROGETTI

Il 5×1000 è un metodo gratuito per dare un contributo a un’organizzazione che si considera meritoria di un aiuto.

LASCITI TESTAMENTARI

“Nessuno se ne va per davvero finché le onde che causa nel mondo non si disperdono.”
Terry Pratchett, scrittore

VANTAGGI FISCALI

La vigente normativa fiscale prevede che qualsiasi somma destinata ad una ONLUS come la Fondazione Ste.La, possa essere detratta nella dichiarazione dei redditi.

I NOSTRI NUMERI

Progetti supportati

Settimane di attività

Pazienti raggiunti

Riunione al Rotary

Alla sede del Rotary di Catania, il giorno 27 marzo 2015.

Presentazione della Fondazione

Al Museo Diocesiano di Catania, il giorno 8 febbraio 2015.

 

Richiedi il nostro intervento

 

 

SOSTIENI STE.LA